Articoli

Feedbin

È passato un anno da quando il 5 Settembre 2017 ho fatto un sondaggio su Twitter per capire quanti miei follower usassero ancora i Feed RSS, onestamente sono rimasto sorpreso dei risultati. 41 persone su 65 non usano più i Feed RSS, probabilmente si affidano completamente ai Social Network o visitano direttamente i siti web.

Personalmente amo ancora tantissimo di Feed RSS per alcuni fondamentali motivi:

  • Scelgo io le fonti;
  • Posso effettuare comode ricerche;
  • Posso leggere i Feed quando preferisco e non rischio di perdere informazioni utili;
  • Non fornisco a terzi, che guadagnando con inserzioni pubblicitari, i miei interessi.

Ho sempre usato la piattaforma Self-Hosted Feed a Fever, ma putroppo dal 2014 non viene più aggiornato, così nell’estate del 2017 ho testato diverse soluzioni e oramai da un anno ho completamente abbracciato Feedbin.

Ho deciso di passare a Feedbin poichè ha alcune caratteristiche che mi hanno veramente convinto, partendo inanzitutto dall’interfaccia che la trovo veramente semplice e pulita perfetta per una piattaforma che deve aiutare l’utente nella lettura degli articoli; oltre ad essere perfettamente compatibile con gli smartphone. Permette inoltre il caricamento integrale degli articoli che vengono volutamente troncati nel Feed, così da non dover caricare il sito web originale. Permette di monitorare Twitter, è infatti possibile indicare un utente da seguire, un hashtag o una ricerca, i risultati verranno mostrati come se fosse un articolo normale. Medesima situazione per YouTube dove potete seguire i vostri canali preferiti, sfruttando perfino la versione “nocookie” della nota piattaforma di streaming elimando ogni tracciabilità. È inoltre possibile convertire le Newsletter che ricevete via eMail in un Feed, infatti Feedvin vi fornisce un indirzzo eMail, iscrivendovi con esso ai siti web che preferite le email vi arriveranno direttamente nel portale. Supporta inoltre i Podcast, così potete anche loro raggrupparli e ascoltari direttamente dall’interfaccia web. Infine, per me caratteristica fondamentale che Fever non aveva, è la Ricerca non solo nei titoli ma anche nei testi degli articoli. Feedbin dichiara di conservare gli ultimi 500 articoli per ogni fonte, una base dati certamente molto ampia. Ovviamente gli articoli possono essere condivisi tramite eMail, Social o salvati nei preferiti. Ogni Feed può essere invece suddiviso in diverse categorie che semplificano l’organizzazione della vostra piattaforma.

Feedbin non è gratuito, costa 5 dollari al mese, con una prova gratuita di 30giorni se sfruttate la loro piattaforma di Hosting. Ma è un software OpenSource, potete quindi ricreavi l’ambiete in un host vostro in maniera totalmente gratuita.

Lunga vita a Feed! 😃

 

Carola_Feed

Come tutti gli addetti alla Sicurezza Informatica ormai sanno c’è una bravissima giornalista che racconta in maniera molto precisa e tecnica i fatti di cronaca del mondo IT.

Sto parlando di Carola Frediani, giornalista della La Stampa, purtroppo il quotidiano per cui lavora non permette di effettuare ricerche sul singolo autore ne tanto meno ricevere notifiche su nuove pubblicazioni di un autore preciso.

Nonostante la nostra amicizia su Facebook e Twitter a volte perdo per strada i suoi nuovi articoli, ho quindi pensato di realizzare un semplice progetto Open Source in grado di realizzarmi un Feed RSS di tutti gli articoli che Carola scrive per La Stampa.

Il codice del progetto, scritto in Python, è disponibile su GitHub e su carola.draghetti.it rss.draghetti.it potete invece trovare il file XML che viene generato automatico ed inserirlo nel vostro aggregatore RSS. È inoltre disponibile un Canale Telegram creato da Simon in cui vengono inviate le notifiche generate dal mio Feed.

Il funzionamento dello script è veramente semplice, ogni 30 minuti analizza il Feed RSS integrale della La Stampa e per ogni nuovo articolo pubblicato fa uno scrap del codice HTML alla ricerca del tag article-author. Se il tag contiene “Carola Frediani” verrà aggiornato il Feed RSS dedicato includendo il Titolo, Link, Data approssimativa e un estratto dell’articolo.

Spero possa tornare utile a chiunque voglia rimanere aggiornato sul mondo dell’IT Security, il progetto è Open quindi eventuali Commit e/o critiche sono benvenuti! 😉

Per offrire un miglior servizio a tutti i nostri lettori che quotidianamente visitano il nostro Blog, da oggi sarà possibile seguire Over Security anche su Twitter!

Inoltre vi ricordiamo che potete continuare a seguirci anche tramite i Feed RSS.