Articoli

Recentemente ho avuto la necessità di installare la distribuzione Ubuntu Desktop 18.04 (Bionic Beaver) mettendo in RAID software due Hard Disk presenti sulla macchina e sfruttando il gestore logico dei volumi (LVM). L’installazione guidata di Ubuntu Desktop non permette di creare un RAID, sfruttando l’installazione manuale ho avuto invece diverse problematiche che mi hanno fatto desisterete dopo un giorno di tentatavi.

Ho poi scoperto la presenza dell’ISO Ubuntu Server Alternative che implementa diverse caratteristiche aggiuntive come è possibile leggere dalla descrizione sul sito ufficiale:

If you require advanced networking and storage features such as; LVM, RAID, multipath, vlans, bonds, or re-using existing partitions, you will want to continue to use the alternate installer.

Attraverso questa ISO sono riuscito ad installare Ubuntu 18.04 e a creare il RAID software sfruttando l’installazione guidata tramite CLI, successivamente ho installato l’ambiente Desktop.

Attualmente non è possibile installare l’ambiente desktop ufficiale di Ubuntu (ubuntu-desktop), a causa di errori ridondanti sulle dipendenze, il team di sviluppo è già a conoscenza di questa problematica e speriamo corregga gli errori al più presto. Ho quindi deciso di optare per un ambiente Desktop alternativo, ho installato Ubuntu Budgie un progetto che non conoscevo ma che ho trovato molto valido.

Per vedere gli ambienti desktop disponibili all’installazione potete sfruttare questo comando:

$ tasksel –list-task

Successivamente per procedere all’installazione:

$ sudo tasksel install GUI-TASK-NAME

 

 

Criser ha recentemente rilasciato la versione 0.8.3 del suo software WepCrackGui , introducendo la compatibilità con crunch (Password Cracking Wordlist Generator) e l’ultima relase di Ubuntu 10.10 oltre a notevoli bug fixed.

L’ultima relase è possibile scaricarla su sourceforge e vi anticipiamo che a breve arriverà la versione 0.8.4 con l’integrazione completa della lingua Italiana, dopo il salto il change log ufficiale…

Continua a leggere

AGPF KeyRec è un nuovo tool multi-piattaforma in grado di recuperare la chiave WPA di una rete Wireless di Alice esclusivamente per i router con firmware AGPF.

Il software disponibile sul sito ufficiale dello sviluppatore è di facile utilizzo e soprattutto è il primo tool per piattaforme Unix e Linux, inoltre permette anche di recuperare le chiavi di più reti wireless contenute all’interno di un file.

Il tool contiene all’interno dell’archivio già le ultime serie di Magic Numbers, provenienti dal forum di Gibit, ma è altrettanto possibile effettuare una aggiunta manuale alla lista preesistente.

In questa completa guida vedremo come utilizzare WepCrackGUI che ridoniamo essere l’attuale miglior interfaccia grafica (GUI) per la suite Aircrack-NG.

Aircrack-NG per chi ancora non sapesse cosa sia è un software dedicato all’analisi della sicurezza delle reti Wireless, sfruttato prevalentemente per recuperare le chiavi WEP o WPA.

Nella guida utilizzeremo l’ultima versione di WepCracGUI (0.8) e la distro Linux Ubuntu (10.04) e vedremo passo a passo cosa installare per poter sfruttare al meglio il software.

Continua a leggere