Roberto Maroni ha oggi annunciato tramite una conferenza stampa che il decreto Pisanu entrato in vigore nel 2006 non verrà rinnovato oltre al 31 Dicembre 2010.

Il Decreto Pisanu obbligava coloro che offrivano un servizio WiFi a registrare presso la questura chi usufruiva dell’Acces Point Wireless con le specifiche del caso (data, ora, durata connessione, documenti di indentità, ecc ecc) limitando pertanto la diffusione di Access Point Free nel nostro territorio nazionale.

Sarà pertanto possibile dal 1 gennaio 2011 instaurare senza obblighi particolari degli Hotspot Wireless sul territorio nazionale, rimarrà ovviamente facoltà del fornitore del servizio la decisione di offrire il servizio a pagamento o meno.

Maroni ha esclusivamente aggiunto una nota per i termini di sicurezza dichiarano: “Da qui a dicembre valuteremo quali siano gli adeguati standard di sicurezza, ma dal primo gennaio gli utenti saranno liberi di collegarsi al wi-fi senza le restrizioni introdotte cinque anni fa, oggi ampiamente superate”.