Andrea Draghetti aka Drego. I analyze and contrast the Phishing at D3Lab and I'm team member of BackBox Linux! PhishingArmy and meioc is my projects!

Troppe Password Semplici…troppo facile scoprirle…

30 sec read

Password

Secondo una recente ricerca svolta da Imperva e recentemente pubblicata sull’autorevole New York Times, i maggiori pericoli per la sicurezza informatica deriverebbero dalle scelte degli utenti che proteggerebbero i troppi account da gestire con password estremamente semplici.

L’utilizzo di password difficili da indovinare non si è mai diffuso abbastanza, così, mentre negli anni ’90 la password più utilizzata era “12345”, ora, a distanza di alcuni decenni, la parola chiave più diffusa sembra essere “123456” affiancata dalla sempre in auge “qwerty”.

Il problema è non solo culturale, il cosiddetto “utente medio” non è molto sensibile ai richiami espressi dagli esperti di sicurezza; troppi account da proteggere significano troppe password da ricordare; forse i classici sistemi di autenticazione non reggono il passo con l’evoluzione tecnologica.

Dopo il primo posto di “123456”, “12345” resiste ancora al secondo seguita da “123456789”; “1234567” si piazza ottava mentre “12345678” è nona; “abc123” chiude questa desolante classifica in decima posizione.

Andrea Draghetti aka Drego. I analyze and contrast the Phishing at D3Lab and I'm team member of BackBox Linux! PhishingArmy and meioc is my projects!

Lascia un commento

Rispondi

  Subscribe  
Notificami