Articoli

Security_SummitA Roma si parla di cybercrime e incidenti informatici con Security Summit.

Si svolge il 5 e 6 giugno presso SGM Conference Center l’edizione romana del Security Summit, la manifestazione dedicata alla sicurezza delle informazioni, delle reti e dei sistemi informatici, promossa da Clusit, la principale associazione italiana del settore. Due giorni densi di seminari, atelier tecnologici, tavole rotonde per affrontare i temi di più stretta attualità della Information Security con relatori di primo piano: docenti universitari, consulenti e uomini di impresa.

La giornata di apertura prevede una Tavola Rotonda dal titolo «La sicurezza ICT e le proposte per l’Agenda Digitale e l’innovazione in Italia ». Il tema sarà quello della sicurezza ICT in Italia partendo dal Rapporto Clusit 2013, prodotto da Clusit e Security Summit sulla situazione della sicurezza ICT nel nostro Paese, e passando alle iniziative dell’Agenda Digitale e alle priorità per 2013 e 2014.
La Tavola Rotonda vedrà la partecipazione, oltre che di alcuni esperti del settore, dei vertici delle Istituzioni italiane di riferimento su Agenda Digitale, Contrasto al Cyber Crime, Protezione dei Dati Personali. Sarà analizzato il tema della protezione delle informazioni e della sicurezza della rete, con particolare rilevanza per le principali minacce e le iniziative atte a proteggere aziende e utenti finali.
Come di consueto, l’appuntamento prevede momenti di approfondimento di elevata qualità e occasioni di aggiornamento professionale su tecnologie e soluzioni attraverso sessioni formative e percorsi professionali. Numerose le tematiche affrontate: la sicurezza ICT e le proposte per l’Agenda Digitale e l’innovazione in Italia, Agenda Digitale e sicurezza delle informazioni per le Pubbliche Amministrazioni Centrali, Cybercrime, Cyber Intelligence, Cyber Warfare, Access Governance, Fraud Management, Sicurezza dei Datacenter nel Cloud, Sicurezza & Big Data, Data Security Analitycs, Security & Compliance Governance Process Outourcing, Computer Forensics, Infrastrutture Critiche, Social Media, Mobile Security, sicurezza delle applicazioni nel Cloud, Security Operations Center, la gestione dei dati di traffico telefonico e telematico da parte delle Telco, la sicurezza delle informazioni nel settore Difesa, la strategia europea per la cybersecurity, il nuovo Regolamento Europeo sulla Privacy.

Al termine della prima giornata, si terrà l’Hacking Film Festival, rassegna dedicata a lungometraggi e filmati indipendenti sul tema dell’hacking e della (in)sicurezza, commentati e analizzati da esperti del settore.

Tutti gli appuntamenti del Security Summit sono a partecipazione gratuita previa registrazione sul sito www.securitysummit.it

Giovedì 4 ottobre 2012 si terrà a Verona la seconda edizione del Security Summit a Verona, organizzato da ClusIT.
Come sempre sarà una giornata densa di appuntamenti, dove verranno discussi diversi argomenti, in ambito tecnico, legale ed organizzativo, dai maggiori esperti di security Italiani.
Il programma dettagliato e Tutte le informazioni utili sono disponibili su www.clusit.it/newsletter_24_09_12.pdf o su https://securitysummit.it/.

La partecipazione al Security Summit e a tutti gli eventi che lo compongono è libera e gratuita, con il solo obbligo di iscriversi sul sito ufficiale.

A seguire si svolgerà l’Hacking Film Festival, al quale siete tutti invitati, nonché all’aperitivo finale!

Si svolgerà a Milano presso AtaHotel Executive il 20 e 21 Marzo, la quarta edizione dell’Hacking Film Festival, rassegna serale dedicata a lungometraggi e filmati indipendenti sul tema dell’hacking e della (in)sicurezza, presentati e commentati da esperti del settore.
Il Festival nasce all’interno del progetto Security Summit, il convegno di tre giorni dedicato alla sicurezza informatica, organizzato da Clusit, la principale associazione italiana che riunisce gli esperti sulla sicurezza informatica, e CEventi. La rassegna è realizzata in collaborazione con la Facoltà di Informatica Giuridica dell’Università degli Studi di Milano.

Tra gli esperti hacker e studiosi italiani del fenomeno coinvolti ci sono i nomi di Raoul Chiesa, Alessio Pennasilico, Pierluigi Perri e Giovanni Ziccardi, consulenti del settore e docenti dell’Università degli Studi di Milano che, insieme ad altri ospiti, coordineranno un breve dibattito sui contenuti e ascolteranno e commenteranno le osservazioni del pubblico. Tra gli ospiti delle due
serate è confermata la presenza del filosofo Lele Rozza.
Nel corso della prima serata (20 marzo, ore 18:15) verrà proiettato “The KGB, the Computer and Me“, storia di un astronomo, Clifford Stoll, che, ipotizzando un hacking in un computer del Lawrence Berkeley Laboratory si trova coinvolto in una caccia all’intruso che lo porta sino a Markus Hess, cracker del KGB, e a intriganti vicende narrate nel suo best seller “The Cuckoo’s
Egg”. L’altra versione della storia, interpretata da un punto di vista “hacker”, sarà narrata nel film “23“.

Durante la seconda serata (21 marzo, ore 18.15) gli spettatori potranno assistere alla proiezione di “Cybercriminals” di Misha Glenny, dove si analizzano i profili di sei cybercriminali raccontandone la storia, senza tralasciare aspetti psicologici e personali.

Il Festival è a partecipazione gratuita, ma la prenotazione è obbligatoria. Per iscriversi alla rassegna cinematografica è sufficiente inviare una email all’indirizzo [email protected] precisando se ci si iscrive ad entrambe le serate o a quale delle due.
Al termine, gli spettatori sono invitati a partecipare ad un aperitivo.

1/03/2010 –

Dal 16 al 18 marzo prossimi si terrà a Milano la seconda edizione dell’Hacking Film Festival, una rassegna cinematografica che prevede la proiezione di opere indipendenti che illustrano l’ambiente e il fenomeno hacker, i casi giudiziari più importanti che hanno attraversato il panorama tecnologico underground e le probematiche di sicurezza e vulnerabilità dei sistemi.
Ospite speciale di questa rassegna è Mark Abene, meglio noto come Phiber Optik, leggenda dell’hacking negli anni ’90 e co-protagonista in due dei documentari che verranno proiettati.

Il 16 marzo è prevista la proiezione di due pellicole: Sapere Aude 1784 (10 minuti) è definito come uno “short emotional trip” che racconta il Chaos Computer Club Camp 2007; Unauthorized Access (50 minuti) è uno dei primi documentari sull’hacking, girato nel 1994 tra gli USA, l’Olanda e la Germania.
La serata del 17 marzo è tutta dedicata a Freedom Downtime (2001, 121 minuti) di Emmanuel Goldstein. Il film racconta il movimento Free Kevin in onore di Kevin Mitnick e il mondo dell’hacking, con Mark Abene (Phiber Optik), John Markoff, Bruce Sterling, Kevin Mitnick e, ovviamente, Emmanuel Goldstein stesso.
Il 18 Marzo saranno proiettati Hackers: Outlaws and Angels (2002, 46 minuti) e Insecurity.

La rassegna si svolge all’Auditorium delle Scuole Civiche di Milano, corso di Porta Vigentina 15/A. L’ingresso è gratuito, ma è necessaria l’iscrizione sul sito www.securitysummit.it. Le tre serate hanno inizio tutte alle ore 21.

Fonte