Articoli

DNSCrypt il programma per cifrare tutte le nostre comunicazioni con i server DNS è ora disponibile anche per Windows, arriverà a breve anche la versione per Linux!

DNSCrypt permette di risolvere le vulnerabilità legate alle comunicazioni DNS, come la vulnerabilità Kamisky del 2008, proteggendo l’ultimo miglio della connessione ad internet dell’utente, ovvero le comunicazioni tra ISP e Utente.

In passato ci sono stati numerosi esempi di manomissione, o man-in-the-middle, e snooping del traffico DNS nell’ultimo miglio rappresentando un serio rischio di sicurezza informatica. Oggi possiamo risolverli attraverso DNSCrypt.

È possibile scaricare il software, attualmente in fase beta, sul sito internet ufficiale.

DNSCrypt è il nuovo strumento offerto dal principale gestore dei DNS internazionali, OpenDNS, in grado di cifrare tutte le nostre comunicazioni con i server DNS. Al momento l’unico sistema operativo supportato è Mac OSX ma a breve arriverà la versione per Windows e Linux.

DNSCrypt permette di risolvere le vulnerabilità legate alle comunicazioni DNS, come la vulnerabilità Kamisky del 2008, proteggendo l’ultimo miglio della connessione ad internet dell’utente, ovvero le comunicazioni tra ISP e Utente.

In passato ci sono stati numerosi esempi di manomissione, o man-in-the-middle, e snooping del traffico DNS nell’ultimo miglio rappresentando un serio rischio di sicurezza informatica. Oggi possiamo risolverli attraverso DNSCrypt.

È possibile scaricare il software, attualmente in fase beta, sul sito internet ufficiale.

Il CENTR, ovvero il Consiglio Nazionare Europeo dei Registry di Primo Livello, ha creato un video che aiuterà gli utenti a comprendere meglio il funzionamento del sistema dei nomi a dominio, il DNS.

Il CENTR sembra aver fatto un ottimo lavoro: il video risulta semplice e chiaro, adatto anche al pubblico meno avvezzo all’argomento.

Grazie alle immagini possiamo vedere tutto il processo di risoluzione di un URL, dalla “chiamata” del browser ad una pagina concreta di Internet, dalla decodificazione del domain name e la connessione dei dati al rispettivo server.

Fonte