Relazione sul CyberCrimine dal Parlamento Italiano!

Lo scorso 7 Luglio 2010 è stata presentata dal Parlamento Italiano una Relazione sul CyberCrimine e la Sicurezza Informatica dello Stato Italiano.

Il Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica ha svolto un’indagine approfondita su una delle questioni che più condizionerà lo scenario di sicurezza internazionale e nazionale nel prossimo futuro. La diffusione esponenziale dei sistemi e degli strumenti informatici e tecnologici porta con sé anche una maggiore vulnerabilità delle infrastrutture critiche nazionali, oltre che mettere a rischio le tutele della riservatezza e delle libertà dei cittadini, accrescere lo spazio di manovra delle organizzazioni criminali, creare un’area porosa nell’attività di salvaguardia della proprietà intellettuale, dei segreti industriali e delle informazioni che attengono la sicurezza nazionale.

La presente Relazione riferisce sugli esiti di tale indagine. Si articola in una premessa di sintesi delle nuove problematiche strategiche riferite ai compiti del Comitato; nella descrizione dell’attività svolta; nell’illustrazione delle caratteristiche del fenomeno a livello globale; nell’analisi
delle ricadute per il nostro Paese; nella presentazione delle principali risultanze delle attività di intelligence; nella proposta di interventi per rafforzare la capacità di analisi dei nostri apparati di sicurezza e per potenziare le attività di prevenzione e contrasto alle minacce.

E’ possibile leggere l’intera relazione in formato PDF per un totale di 62 pagine attraverso il link da noi messo a disposizione.

Via | Il Sole 24 Ore