Ragazzo Australiano e posessore di BotNet si dichiara Colpevole!

Un giovane cracker Australiano si dichiarato colpevole di aver infettato oltre 3000 PC in Australia ed in altri Stati, il giovane puntava a catturare esclusivamente dati bancari, login e carte di credito.

La sentenza della Corte distrettuale di Adelaide sarà pronunciata in settembre.

Via | Ansa