L’hacker della porta accanto! di Johnny Long

Un libro sull’hacking che non parla di tecnologia. Nell’epoca dei mass-media chi controlla l’informazione detiene il potere. E l’informazione è archiviata e custodita da sistemi fisici ed elettronici, piccoli o grandi che siano. Questo libro spiega come possono essere violati, per insegnare a proteggerli meglio. E lo fa in maniera non convenzionale, che tocca i computer solo di sfuggita. Niente programmi e codici incomprensibili quindi, ma tecniche che chiunque può mettere in pratica nella vita di tutti i giorni, per strada, in ufficio, al telefono, semplicemente con qualche ricerca su Google o attraverso una rete di file-sharing. Queste tecniche fanno parte della conoscenza non scritta dell’underground hacker e l’autore le porta allo scoperto coadiuvato da Kevin Mitnick, l’hacker più famoso del mondo, e da altri hacker ed esperti di sicurezza “non tecnologici”.

Argomenti in breve

  • Osservare e studiare il bersaglio
  • Intrusioni e inganni con l’ingegneria sociale
  • Shoulder Surfing: alle spalle del bersaglio
  • Dumpster Diving: la minaccia viene dal cestino della spazzatura
  • Tailgating: l’arte di “imbucarsi”
  • Sicurezza fisica, lucchetti e serrature: quando il topo batte l’elefante
  • Chiedere a Google quello che, di solito, non dice
  • Reti P2P: quando scaricare audio e video può costare più del previsto
  • Attenti al badge
  • 10 regole d’oro per sfuggire all’hacker della porta accanto

L’autore

Johnny Long si descrive come un cristiano per vocazione, un hacker professionista per lavoro, un pirata per inclinazione, un ninja nell’insegnamento, un esperto di sicurezza e un autore. Potete trovarlo sul suo sito, http://johnny.ihackstuff.com, che ospita anche il GHDB (Google Hacking Database). È il fondatore di Hacker for Charity, un’organizzazione no profit che utilizza le competenze degli hacker per opere di beneficenza.

Fonte