IBM Regala Chiavette USB Infettate!

Una bruttissima figura dimostra ancora una volta quanto possano essere pericolosi supporti USB. Durante una conferenza sulla sicurezza nel Queensland, la IBM ha distribuito ai presenti delle chiavette infette da malware. L’azienda è stata costretta a inviare immediatamente un comunicato di scuse ai delegati: “Durante la conferenza AusCERT di questa settimana potreste aver ricevuto una chiave USB da IBM. Purtroppo abbiamo scoperto che alcune di queste chiavette contenevano dei malware e sospettiamo che tutti gli esemplari ne siano affetti”.

La faccenda si è rivelata ancora più imbarazzante quando si è saputo che i malware in questione erano W32/LibHack-A e W32/Agent-FWF, ben noti almeno dal 2007. Secondo gli esperti di sicurezza, IBM non avrebbe controllato il contenuto dei supporti, che era stato affidato a un’azienda in out-sourcing. Con ogni porbabilità, l”immagine’ delle chiavette è stata creata con un computer infetto, replicando così il virus in ogni esemplare.

La vicenda ci insegna che bisogna sempre sospettare di tutti i supporti USB, perché sono tra i principali veicoli di infezioni. Per evitare inconvenienti, è sempre consigliabile disabilitare la funzione autorun/autoplay sul proprio computer e, se si utilizza Windows, sperare che il proprio antivirus sia in grado di rilevare la presenza di malware.

Fonte