Ibm presenta software che prevede il crimine

La società di Samuel J. Palmisano si è ispirata a Minority Report, il film con Tom Cruise nel quale la polizia riesce ad arrivare sulla scena del delitto prima ancora che il crimine venga commesso. Criminal Reduction Utilising Statistical History è un software realizzato dalla Ibm che utilizza degli appositi computer contenenti informazioni sui delitti commessi, catalogando e confrontando impronte digitali e comportamento dei criminali conosciuti, soffiate degli informatori, previsioni meteo al momento dei crimini e quant’altro per elaborare possibili azioni illegali.

Tale sistema si basa sulla tecnologia realizzata dalla International Business Machines che viene chiamata come predictive analytics che è molto utilizzata dalla quasi totalità delle più importanti banche commerciali al mondo nonchè dalla maggioranza delle società di telecomunicazioni. Adesso quindi si è pensato di utilizzare lo stesso software in ambito della sicureza.

Secondo quanto registrato dal dipartimento di Criminologia dell’Università di Memphis, dal 2006 il capoluogo della contea di Shelby ha registrato una diminuizione del crimine pari al 31%. Il sistema sembrerebbe inoltre aver sollevato il morale dei tutori dell’ordine che adesso riescono ad evitare pericolosi crimini diventando veri e propri protagonisti di azioni di successo.

Mark Cleverley, il capo delle strategie alla IBM, ha dichiarato riservati i corpi di polizia che stanno testando il sistema che adesso hanno uno strumento in più da aggiungere al loro intuito ed alla loro esperienza. Agli scettici Cleverley ha risposto che anche in ambito di sicurezza informatica si cerca di prevenire i crimini piuttosto che affrontarli dopo.

Via | TrackBack