Andrea Draghetti aka Drego. I analyze and contrast the Phishing at D3Lab and I'm team member of BackBox Linux! PhishingArmy and meioc is my projects!

Huawei & ZTE potrebbero spiare le nostre comunicazioni

46 sec read

Un recente articolo redatto da Matteo Campofiorito su Repubblica riporta l’attenzione sul delicato tema delle infrastrutture di rete prodotte dai due giganti cinesi Huawei e ZTE, vi è sempre più il crescente sospetto che le due multinazionali possano controllare il traffico internet del mondo occidentale grazie ad innumerevoli accordi stipulati con i Provider occidentali.

Le accuse accumulate da diversi anni e riportante anche nel nostro blog si sono ulteriormente intensificate con un documento della U.S.-China Economic and Security Review Commission e ribadite di recente da Michael Maloof, ex esperto di sicurezza del Pentagono.

Australia e USA hanno già bandito i due colossi Cinesi da qualsiasi appalto di rete, sospetti fondati o pura prevenzione?! In terra nostrana non è stato preso alcun provvedimento in tal senso e le tre maggiori compagnie telefonicamente (Telecom Italia, Tim e Vodafone) sfruttano in grande scala apparecchiature Huawei sia per infrastrutture di rete sia per prodotti End User.

La Cina avrebbe accesso all’80% delle comunicazioni mondiali, un attacco mirato potrebbe mettere in ginocchio qualsiasi difesa Militare del mondo Occidentale e carpire informazioni confidenziali.

Per ora non vi è alcuna prova certa ma un impetuoso avanzamento delle tecnologie Huawei e ZTE, grazie a bassissimi costi di realizzazione probabilmente dati dalla partecipazione dello stato nelle due aziende, crea una forte supposizione in tutti gli esperti di Sicurezza Informatica.

Andrea Draghetti aka Drego. I analyze and contrast the Phishing at D3Lab and I'm team member of BackBox Linux! PhishingArmy and meioc is my projects!

2
Lascia un commento

Rispondi

  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Ilpetra1maggot
Ospite
Ilpetra1maggot

Il fatto che la Cina abbia l’accesso a tutte queste comunicazioni mi spaventa parecchio…

trackback

[…] Un recente articolo redatto da Matteo Campofiorito su Repubblica riporta l’attenzione sul delicato tema delle infrastrutture di rete prodotte dai due giganti cinesi Huawei e ZTE, vi è sempre più il crescente sospetto che le due multinazionali possano controllare il traffico internet del mondo occidentale grazie ad innumerevoli accordi stipulati con i Provider occidentali.   Continua a leggere su https://www.andreadraghetti.it/2012/07/23/huawei-zte-potrebbero-spiare-le-nostre-comunicazioni/  […]