GPS Spoofing – La tecnica usata per dirottare il Drone Americano

Il sistema GPS attualmente in uso ha una debolezza dimostrata nel 2010 durante il National Physical Laboratory di Teddington, in Inghilterra, anche se le prime ricerche risalgono al 2007 da parte di alcuni ricercatori Iraniani. Il sistema GPS (Global Position System) risulterebbe privo di qualsiasi sistema di protezione dei dati trasmessi, pertanto le quotidiane comunicazioni che avvengono ogni giorno tra il Satellite GPS e i più comuni navigatori satellitari (TomTom, Garmin, ecc ecc) vengono effettuate in chiaro dando la possibilità ad un malintenzionato di interagire sulla comunicazione modificandone i valori a proprio piacimento.

GPS Spoofing è pertanto la tecnica grazie alla quale è possibile fornire un falso segnale GPS al ricevitore, quest’ultimo si ritroverà in una posizione fittizia e ricalcolerà il percorso di navigazione.

Questa tecnica secondo alcuni studiosi è stata utilizzata per dirottare il Drone Americano lo scorso 4 Dicembre 2011 in terra Irania, TGCOM, una mossa che permetterà all’Iran di effettuare un reverse engineering del Drone estraendo preziose informazioni per poter ricostruirne dei modelli medesimi.

Di seguito un video nel quale un ingegnere Iraniano spiega la tecnica del GPS Spoofing.

Fonte | HackerStribe

 

  • Bl4k3

    comunque credo si debba disporre di un antenna molto ma molto potente! :

  • Asticazzi

    Il video è tristissimo…

  • anOn

    “Il sistema GPS 
    CIVILE  attualmente in uso ha una debolezza”
    quello militare è sicurissimo, dato che è criptato non è possibile spoofare il segnale senza rubare la chiave privata, oppure “fattorizzarla”(cosa molto improbabile).