Giuseppe Scala, studente 20 enne di Informatica all’università di Ancona è stato recentemente premiato dall’associazione Pigreco alla Camera dei Deputati di Roma per la sua ricerca nel campo crittografico per migliorare la sicurezza delle telecomunicazioni. L’algoritmo ha il compito di proteggere messaggi traducendoli in un linguaggio incomprensibile ed insensato che può essere decodificato esclusivamente con chiavi opportune. Il sistema studiato da Giuseppe rivoluziona i tradizionali metodi di crittografica trasformato il messaggio da criptare in qualcosa di completamente diverso, è inconcepibile pensare ad una traduzione senza le specifiche password e chiavi di decriptazione. Ad oggi qualsiasi tipo di attacco messo in pratica per decriptare un messaggio è fallito a tutto vantaggio della sicurezza informatica delle nostre informazioni.

Di seguito un breve video descrittivo dalla redazione della Stampa:

Fonte | La Stampa