CrittoScala – Facciamo luce sull’algoritmo di Giuseppe Scala

Il nostro lettore Fenrir ha recentemente aperto un suo blog, CrittoScala, con l’obbiettivo di discutere sull’algoritmo crittografico ideato da Giuseppe Scala con chi si stia eventualmente occupando della sua crittanalisi a seguito della sfida lanciata lo scorso Aprile 2012.

Chiunque fosse interessato a seguire più da vicino le fasi della sfida o per chi volesse collaborare può accedere al blog CrittoScala,

L’autore del Blog ci tiene a sottolineare che saranno ben accetti tutti i commenti, anche quelli critici, e spera che qualcuno più preparato di lui possa intervenire nelle discussioni. Infine vuole sottolineare quanto ritiene assurdo, ma soprattutto pericoloso, premiare “ufficialmente” un algoritmo crittografico segreto (non ancora pubblicato) e ancora in fase di studio, e pubblicizzarlo come una futura alternativa ad AES.

 

 

  • Fabrizio severino

    Sapere qual’è il colmo per l’algoritmo di giuseppe scala? NON ESSERE UN ALGORITMO “SCALABILE'”

  • KA

    TESTCIFRATO.txtEntropy = 7.749271 bits per byte.Optimum compression would reduce the sizeof this 5285 byte file by 3 percent.Chi square distribution for 5285 samples is 1945.34, and randomlywould exceed this value less than 0.01 percent of the times.Arithmetic mean value of data bytes is 127.5726 (127.5 = random).Monte Carlo value for Pi is 2.995454545 (error 4.65 percent).Serial correlation coefficient is -0.005594 (totally uncorrelated = 0.0)

  • KA

    intendevo porre un punto sull’argomento entropia, ossia facendo notare che l’algoritmo aes256 crea un’ entropia di  7.999 mentre crittoscala 7.749 (8 è il massimo livello di entropia), inoltre il test montecarlo per l’aes256 da come valore 3.1407, in crittoscala abbiamo 2,995 (
    π è il valore ideale). 

    •  Ciao, avevo fatto anche io test sull’entropia durante la prima fase della sfida, non l’ho riportato nel blog perchè non mi era servito per l’attacco, che programma hai usato per i test?

  • Per chi non si è ancora stancato di questa storia i nuovi sviluppi sono sul blog crittoscala