Console Trucca o Vendere Splitter per Decoder è Ufficialmente Reato!

Due recentissimi pronunce della Corte di Cassazione dichiarano reati:

  • Modificare le console, perché così facendo si viola l’articolo 102-quater della legge sul diritto d’autore.
  • Chi vende o pubblicizza su internet gli apparecchi splitter per decodificare i segnali satellitari protetti.

Personalmente non sono molto affermato in entrambi i casi, l’ultimo gioco che ho terminato è stato il mitico Wolfenstein 3D 😛 e conosco ancora meno il mondo dei satelliti Sky.

Sulla seconda pronuncia non ho realmente idea della funzione di questi splitter, se magari qualcuno mi aiuta a interpretare il funzionamento di tali splitter nei commenti ne sarei grato, ma invece mi viene da ragione diversamente per la prima decisione.

Modificare una console è reato?! Sicuramente il 99% di persone che effettua tali modifiche è a scopo di cracking, ma chi modifica la console per implementare nuove funzioni? Installare su una Xbox 360 un media center come XBMC è diventano pertanto illegale…

Il PM ha paragonato questo modello al concetto di “chiave-serratura”, dove ciascuno dei due elementi è essenziale per il corretto funzionamento del sistema di protezione. Secondo la logica della corte, dunque, distruggere un livello dell’impalcatura di sicurezza corrisponde al desiderio di voler minare il sistema nel suo complesso.

Il mondo dell’hacking prevede l’analisi di questa “chiave-serratura” per portare a casa nuove conoscenze o addirittura migliorare il sistema finale, paradossalmente potrei fare l’esempio della chiave WEP del Wireless una volta studiata e capito come “aprirla” è stato poi possibile intraprendere lo studio di nuovo concetto di chiave, che si è tradotto nell’attuale WPA a beneficio di tutti noi!

Inoltre mi salta subito in mente il Jailbreak dell’iPhone verrà considerato pertanto illegale anche tale modifica? Certo vi può essere una violazione del diritto d’autore in questa azione ma il Jailbreak può essere sfruttato per integrare nuove funzionalità che garantisco all’utente finale la copertura di alcune lacune.

Personalmente ritenevo adeguato non generalizzare una violazione a priori nell’articolo 102-quater della legge sul diritto d’autore, ma indicare che la modifica ad un apparato elettronico/console è illegale esclusivamente se vi è un accertamento di violazione del diritto di autore.

Voi cosa ne pensate?

Via – Il Sole 24 OreSoldi Blog