Andrea Draghetti aka Drego. I analyze and contrast the Phishing at D3Lab and I'm team member of BackBox Linux! PhishingArmy and meioc is my projects!

Anonymous vs AGCOM

49 sec read

Colpito e affondato. Erano le ore 12 quando la rete Anonymous, a cui fanno riferimento hacker in tutto il mondo, ha sferrato l’attacco al sito internet dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. Un’ora dopo il sito www.agcom.it è andato in tilt. L’azione è stata rivendicata con il motto: “la libertà di avere internet libero è un diritto che nessuno deve ostacolare”. Al centro della protesta la fatidica data del 6 luglio, quando entrerà in vigore il nuovo regolamento sui contenuti pubblicati online che violano il diritto d’autore. “In Italia – si legge nel comunicato degli hachers – l’Agcom che ha il compito di vigilare sui servizi media audiovisivi in realtà svolge un ruolo censorio e repressivo. L’ente – prosegue Anonymous – vorrebbe istituire una procedura veloce e puramente amministrativa di rimozione di contenuti online considerati in violazione della legge sul diritto d’autore. L’Autorità, potrebbe sia irrogare sanzioni pecuniarie molto ingenti a chi non eseguisse gli ordini di rimozione, sia ordinare agli Internet Service Provider di filtrare determinati siti web in modo da renderli irraggiungibili dall’Italia. Il tutto – conclude la nota – senza alcun coinvolgimento del sistema giudiziario”. In sintesi, Anonymous ha detto basta “a questa dittatura, ai metodi repressivi e censori, alla sistematica violazione della privacy per scopi di lucro e basta allo strapotere delle lobby del cinema e della TV, che per i loro interessi economici ledono il diritto degli utenti”.

Fonte | La7

Andrea Draghetti aka Drego. I analyze and contrast the Phishing at D3Lab and I'm team member of BackBox Linux! PhishingArmy and meioc is my projects!

6
Lascia un commento

Rispondi

  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Lorenzo Stella
Ospite

Posso dire: io c’ero 🙂

trackback

[…] Colpito e affondato. Erano le ore 12 quando la rete Anonymous, a cui fanno riferimento hacker in tutto il mondo, ha sferrato l’attacco al sito internet dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. Un’ora dopo il sito http://www.agcom.it è andato in tilt. L’azione è stata rivendicata con il motto: “la libertà di avere internet libero è un diritto che nessuno deve ostacolare”. Al centro della protesta la fatidica data del 6 luglio, quando entrerà in vigore il nuovo regolamento sui contenuti pubblicati online che violano il diritto d’autore. “In Italia – si legge nel comunicato degli hachers – l’Agcom che… Leggi il resto »

Davide
Ospite
Davide

@Drego hai visto come è scritto hacker???? colpa de la 7  ahah 😀

W00t
Ospite
W00t

i soliti lamer di anonymous, con le loro proteste sterili, utili quanto un salone d’abbronzatura alle maldive…

R00t
Ospite
R00t

no, un salone d’abbronzatura alle maldive è utile quanto la tua presenza in italia, hai mai provato ad andare in cina? li hanno già molte leggi simili, ti troveresti a casa 🙂

trackback

Improve your vision naturally!…

Thanks. Left you a trackback to help your readers improve eye vision naturally….